giovedì 24 aprile 2014

Elaborato tecnico coperture. Obblighi e responsabilità per i lavori sulle coperture

Elaborato tecnico coperture. Obblighi e responsabilità per i lavori sulle coperture
Collegato alle lavorazioni in quota, il rischio di caduta dall’alto è riscontrabile in tutte le attività industriali, ma diviene rischio tipico nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria civile. I cantieri temporanei, infatti, comportano la continua esposizione dei lavoratori a potenziali rischi d’infortunio tra i quali questi viene a connotarsi come quello la cui gravità, o entità del danno, risulta essere più elevata.

L’abbattimento del rischio si realizza attraverso l’utilizzo di apprestamenti o di dispositivi di protezione che, posti in opera, consentono di effettuare in sicurezza ogni tipo di lavoro in quota. Il legislatore si è preoccupato, con leggi specifiche e numerose Norme Tecniche, di istituire un sistema sicurezza per il Lavori in Quota, in grado di contemplare i rischi insiti sia nelle fasi di realizzazione dell’opera di costruzione, che nelle fasi collegate alla messa in opera degli apprestamenti e delle attrezzature. Le lavorazioni che si svolgono sulle coperture rappresentano un momento di valutazione molto importante, in quanto la progettazione ed il posizionamento dei sistemi di sicurezza viene a diversificarsi sensibilmente, in funzione della tipologia morfologica della stessa copertura. Sebbene le norme generali debbano trovare applicazione, le Regioni e gli enti locali hanno regolamentato, in maniera complementare, procedure d’intervento in quota, introducendo un documento denominato Elaborato Tecnico della Copertura che, nella sua più articolata redazione, è un fascicolo omnicomprensivo di quanto richiesto per l’intervento, dalla fase progettuale, alla fase realizzativa sino alla pianificazione in sicurezza delle future manutenzioni.

Il testo, rivolto ad operatori del settore, progettisti, coordinatori per la sicurezza e tecnici, si propone di coordinare le indicazioni derivanti dai differenti corpi normativi, cercando di fornire indirizzi giuridici chiari e istruzioni operative sulla scelta e sull’utilizzo delle più opportune misure di prevenzione e protezione contro i rischi di caduta dall’alto, fornendo, ovviamente, ai soggetti responsabili, istruzioni chiare sulla realizzazione di un efficace Elaborato Tecnico della Copertura.

L’acquisto della guida consente, attraverso il servizio G-cloud di Grafill, il download di un software per la gestione delle seguenti utilità:
  • Normativa e modulistica di riferimento;
  • Esempi di calcolo e di progettazione;
  • F.A.Q. (domande e risposte sugli argomenti principali);
  • Glossario (principali termini tecnico-normativi utilizzati);
  • Test iniziale (verifica della formazione di base);
  • Test finale (verifica dei principali concetti analizzati).


Requisiti minimi hardware e software
Processore da 1.00 GHz; MS Windows XP/Vista/7/8 (per utenti MS Windows Vista/7/8 sono necessari i privilegi di “amministratore”); 250 MB liberi sull’HDD; 1 GB di RAM; MS Word 2003; Adobe Reader 9; Accesso ad internet e browser web per il download del software (supportati Firefox 4, Opera 10, Safari 5, Chrome 12, Internet Explorer 7).

Il Volume "Elaborato tecnico coperture. Obblighi e responsabilità per i lavori sulle coperture" autore Danilo De Filippo, editore Grafill, p.2014, è in vendita anche su Amazon.it al prezzo di € 29,87.

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails